Pietro Toniolo

2005-08-11

112377430959279494

Filed under: Uncategorized — ptoniolo @ 16:52:00

Stamane mi sono svegliato prestino e mi sono subito avviato verso la citta’ vecchia, alle rovine. E’ un bel po’ di strada, sedici chilometri, su un trasporto aperto a 15 baht (prezzo da farang, i locali pagano 5!). Bellissimo.

Arrivato li’ ho noleggiato una bici per girare la zona archeologica. Bella, i templi sono in buono stato, alcuni addirittura di stile indu’, come forma mi ricordano addirittura Khajuraho. Al museo poche cose interessanti, e un caldo fottuto, ma sono esposte una stele del tredicesimo secolo con una delle prime testimonianze della scrittura Thai e altre tavole.

Comunque, due o tre ore sono state sufficienti. Quindi sono tornato alla guesthouse, fatto check-out, e sono andato a piedi fino alla stazione dei pullman, un paio di km, e ho preso di corsa un bus climatizzato per Ayutthaya. Previste cinque ore, poi erano quasi sei, e soli duecento baht.

Bello girare in bus, mi sa che vado avanti cosi’ fino al sud. Tanto posto libero, i sedili si reclinano bene, i vetri grandi e puliti. Insomma, il paesaggio lo si gode proprio bene. Tante risaie.

A una sosta mi sono mangiato un piatto di riso con fagiolini e qualche carne, che non era piccante… di piu’… micidiale! Mi sa che domani mattina la pago!

Arrivato ad Ayutthaya, ‘sti stronzi mica mi lasciano sull’autostrada? Ci sono dei ragazzini in moto che vogliono 70 baht per portarmi in citta’, e rifiuto. Faccio cinquecento metri per uscire dallo svincolo (le autostrade qui non sono chiuse, ci sono i negozi, case…) e mi spiego in qualche modo con della gente in attesa ad una fermata di autobus. Per fortuna che ho imparato qualche parola di Thai perche’ qui l’inglese non lo parla proprio nessuno!

Insomma, prendo l’autobus, che e’ proprio per lillipuziani. Tutto piccolo, ed e’ strapieno di gente, studenti che tornano a casa. Comunque arrivo proprio dove volevo (per soli quattro baht), ma tutte le guesthouses sono piene! Tony’s piena, Alla Ayutthaya mi rifiuto, da quello che dice la LP il proprietario e’ un violento. La BJ ha delle camere a 140 con fan, cesso in comune, orribili. Nisba.

Passo dalla UP, anche questa piena, ma la proprietaria, una chiacchierona, mi prende i simpatia e mi cerca lei una sistemazione. Li’ vicino ci sarebbero dei bungalow senza ac a 300, ma mi sembra troppo. Allora mi accompagna in motorino (ormai e’ buio) prima in un albergo, ma e’ una cosa orripilante, sembra l’hotel di bkk dove sta di caprio in the beach. cesso privato, ma senza l’asse. Una cosa orripilante. E voglione 300 baht! Allora mi accompagna in un altro posto, e questo e’ carino. Baan Suan, non e’ ancora sulla LP. I bungalow sono cari, 500 senza ac e 600 con, ma le camere con il bagno in comune sono carine. La singola viene 150 baht, e sul piano ci sono solo due altre camere piene. Buona questa.

Mi sdebito offrendo da bere alla proprietaria della UP (lei beve un bicchiere di latte!), che poi mi chiede una mano perche’ ha fatto un casino con delle sue ospiti, cui ha promesso per 1000 baht a testa una gita di un giorno a Kanchanaburi, e non riesce ad organizzarla. Questa qui e’ una proprio simpatica, ha sposato un giapponese, e quindi ha molta clientela di jap, ma anche europei, ma e’ una che parla sempre prima di pensare. Ora ha paura che le sue quattro ospiti (che crede italiane, ma sono spagnole) si incazzino. Io l’aiuto a parlare con loro (parlano ben poco inglese) e riusciamo ad organizzare diversamente la cosa. Devo dire che con gli spagnoli ci si capisce quasi al 100%. Alla fine sono tutti soddisfatti. Rimango nella zona comune dell’UP a guardarmi Top Gun in tv/dvd. Devo dire che quella e’ proprio una bella guesthouse. E’ stata trattata un po’ male dall LP del 2003, ma la nuova versione in stampa il mese prossimo dovrebbe trattarlo meglio. Lei spera di essere portata al primo posto, e credo che se lo meriti. E’ gia’ la prima citata sulla guida LP dell’estremo oriente.

Vabbe’, serata proprio simpatica, oggi ho proprio fatto l’esperienza piu’ “thai” di questi giorni. Devo dire che qui si sta proprio bene.

Advertisements

Leave a Comment »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a free website or blog at WordPress.com.

%d bloggers like this: